Tururi virtuale

Ariadna
   Ricerca:
   

Nr: 54-55
Gennaio-Febbraio 2009

Patinoar olimpic la Braşov
Olympic Skating Rink
Pattinatoio olimpico
150 de ani de la Unirea Principatelor
The Little Union
La Petite Union
La Piccola Unione
Delegaţie italiană la Prefectură
Investments & Culture
Investissements et Culture
Investimenti & Cultura
Floarea Reginei
The Queen?s Flower
La Fleur de la Reine
Il Fiore della Regina
Constantin Brâncuşi Fotograf
Brancusi Photographer
Brancusi photographe
Brancusi Fotografo
ARO PALACE ? Vinuri de 5 stele
Five stars wines
Vins de cinq étoiles
Fosnic la Cuciulata
Fosnic
Fosnic
Fosnic
Boboteaza ? sfinţirea apelor
The Epiphany
L'Epiphanie
L'Epifania
Spiritualitate şi artă la Codlea
Titans of Codlea
Titans de Codlea
I Titani di Codlea
?Destinaţie Turistică de Excelenţă?
Historical Corridor
Couloir Historique
Corridoio storico
Salba cu istorie de la Homorod
The Bacon?s Tower
La Tour du Lard
La Torre del Lardo
Muzeul Etnografic ?Gheorghe Cernea? din Rupea
The rural world of Rupea
Le monde rural de Rupea
Il mondo rurale di Rupea
Vama Buzăului şi ?Valea Zimbrilor?
The Aurochs Valley
La Vallée d'Aurochs
La Valle degli Uri
Predealul de la sport extrem la schi
Extreme Predeal
Predeal extrême
Predeal estremo

Su Brașov Coltura Archivio Ufficio editoriale Contatto

Il mondo rurale di Rupea





     



Il Museo Etnografico "George Cernea" di Rupea è stato riaperto dopo anni di assenza dallo spazio culturale della provincia di Brasov e della città Rupea, durante la quale vi sono stati importanti interventi di riparazione ed allestimenti. Il museo ha un design moderno e contiene tutte le strutture museali necessarie. La mostra è una suggestiva sintesi del profilo etnografico della zona Rupea; gli artefatti riflettono l'antica vita dei romeni, ungheresi e sassoni, che vi hanno vissuto insieme per secoli.

Storia del Museo

Il museo è stato albergato all?inizio in due sale; i reperti erano di solito dipinti, oggetti religiosi, archeologia e arte popolare. Dopo 1960, la mostra è riaperta nell'attuale edificio, che risale alla fine dell?Ottocento. Tra gli elementi ci sono vestiti, tessuti, mobili, attrezzi, icone, ceramiche, raffiguranti tutti i mestieri tradizionali degli abitanti della zona Rupea.

Profilo multietnico

La configurazione etno-culturale della zona Rupea rileva la presenza di villaggi sassoni che conferivano alla zona un?identità dominante. La stampa multi-etnica della zona è dovuta alla coabitazione con i romeni nei villaggi romeni o alla vicinanza con i villaggi compatti romeni e ungheresi. Sassoni e romeni hanno sviluppato una cultura rurale tradizionale che offre alla zona il suo autentico profilo etnografico. Il Museo etnografico "George Cernea" evoca il mondo rurale intorno alla città Rupea ma anche la Fiera Cohalm.

Ceramica di Drauseni

Secondo Ligia Fulga, direttore del Museo etnografico di Brasov, "la ceramica Drauseni è molto apprezzata all'estero e licitata nelle case d'asta in Germania (18 ? secolo). Al Drauseni ci sono officine figuline che hanno mantenuto l?antica tecnica. Nel museo ci sono diverse sale a tema: il matrimonio di Rupea ed interiori romeni e sassoni presentati in studio comparativo. Al piano superiore vi è una sala dedicata a Gheorghe Cernea, l?etno-folclorista che ha dato il nome del museo. La mostra presenta il suo laboratorio, la biblioteca e parecchie collezioni".

Attrezzatura di pesca

Il museo ospita anche la sala "Pesca sull?Olt" - una promozione del patrimonio naturale. La mostra principale è un'antica barca da pesca utilizzato una volta per attraversare il fiume Olt ed attrezzi da pesca utilizzati dalla gente locale. Un'altra sala è dedicata ad una posteria di Rupea. Il museo comprende anche tre film: usanze di nozze di Rupea, costumi di Mateias e il famoso Kronenfest di Viscri. Secondo Flavius Dumitrescu, il sindaco di Rupea, il museo, insieme con gli altri edifici medievali di Rupea, vale la pena di essere visitato da entrambi i locali e turisti.






PROMO




Copyright © Fundatia Umana
Created by S.C. Twin SoftWare S.R.L. Braşov