Tururi virtuale

Ariadna
   Ricerca:
   

Nr: 46-47
Maggio-Giugno 2008

Patrimoniul judeţului, valorificat la maxim
Ice, Train and Citadel
Glace, Train et Citadelle
Ghiaccio, Treno e Roccaforte
Trenul de epocă ?Dracula Expres?
?Dracula Express?
?Dracula Express?
?Dracula Express?
Inaugurarea Aeroportului la Braşov
The International Airport
L'Aéroport International
L'Aeroporto Internazionale
Ziua Europei
Europe Direct Centre
Europe Direct Centre
Il Centro Europe Direct
Proiect pilot de dezvoltare locală
Rupea-Cohalm Region
La Région Rupea-Cohalm
Zilele Braşovului
Brasov Days
Parada Junilor
The Juni?s Parade
La Parade des Juni
La Sfilata dei Juni
Troiţele junilor
The Juni?s Chapels
Les Croix-votives des Juni
L?ancona dei Juni
Festivalul ,,Buna Vestire?
Choruses and Awards
Chœurs et Prix
Cori e premi
Voluntariat la Prefectură
Forestation at Tarlungeni
Boisement à Tarlungeni
Rimboscamento a Tarlungeni
Festival folcloric la Vama Buzăului
Festival of Vama Buzaului
Festival à Vama Buzaului
Festival a Vama Buzaului
Hotel - Restaurant Coroana
Corona Hotel and Restaurant
L?Hôtel et le Restaurant Corona
L?albergo ed il Ristorante Corona
Festivalul Primăverii la Codlea
The Spring Festival
Le Festival du Printemps
Il Festival della Primavera
La pas prin Predeal
Predeal Beauties
Les beautés de Predeal
Târgul Internaţional de Carte şi Muzică, Braşov
Sounds and Letters Feast
Fête des sons et lettres
Festa di suoni e lettere
60 de ani de la înfiinţarea statului Israel
Celebration at the Synagogue
Celebrazione alla Sinagoga

Su Brașov Coltura Archivio Ufficio editoriale Contatto

L?ancona dei Juni





     



Le ancone dei Juni sono conosciute fin dai più remoti tempi. La prima fu costruita nel 1292; ce ne sono 89, fatte di pietra e legno, luoghi di devozione e raduno per i romeni abitanti nel piu antico quartiere di Brasov. Considerati simboli della Risurrezione, si dice che tali ancone esprimono tratti specifici della vita spirituale della gente.
Sono ubicate agli incroci e fanno le veci di guardiani del quartiere. Lampade votive le illuminano di notte; i viandanti se ne lasciano guidare, per non smarrire la strada retta.

Monumenti sacri
I vecchi abitanti di Schei le consideravano monumenti sacri. Il loro numero impressionante è testimone dell?effervescenza spirituale della gente. In occasione di varie feste religiose, i sacerdoti le benedicano; secondo altre superstizioni, le ancone cacciano via gli spiriti maligni.

Ancone e bandiere
Quasi tutte le ancone di Schei sono state seriamente danneggiate dal tempo; è la ragione per cui furono incluse in un programma di riabilitazione, iniziato dal Consiglio Provinciale. I Juini affezionano molto questi monumenti e si riuniscono intorno a molti di loro durante le loro feste tradizionali.
Il presidente del Consiglio Provinciale, Aristotel Cancescu, incontrò parecchie volte i Juni per stabilire le misure destinate a preservare le ancone contro la rovina. Un?altra fine dell?incontro fu la decisione di sostituire le vecchie bandiere danneggiate dei Juni con altre nuove.






PROMO




Copyright © Fundatia Umana
Created by S.C. Twin SoftWare S.R.L. Braşov