Tururi virtuale

Ariadna
   Ricerca:
   

Nr: 26-27
Settembre-Octobre 2006

Porţi superbe şi Artişti populari
Splendid Gates and Popular Artisans
Porte magnifiche ed artigiani popolari
Făgăraşul medieval
The Stronghold, the Castle and the Museum
La Fortezza, il Castello ed il Museo
Drumuri mai bune în judeţul Braşov
Driving easier and safely
Plus facile à conduire
Târgul de vară Moieciu
Summer Fair Moieciu
La Foire d?Eté Moieciu
Gospodarul vămăşean
?The Householder of Vama Buzaului?
?Le fermier de Vama Buzaului?
Zilele Tărlungeniului
Tărlungeni's Days
Les jours de Tărlungeni
I giorni di Tărlungeni
Alai la Dumbraviţa
Dumbravita?s Days
Les Jours de Dumbravita
Fiii satului la Hărman
Harman?s Days
I Giorni di Harman
Turism de cinci stele la Braşov
Five Stars Tourism in Brasov
Turismo di cinque stelle a Brasov
Refacerea rezervaţiilor la Racoş
Sanctuaries, Amber and Basalt
Sanctuaires, Ambre et Basalte
Floare de colţ la Zărneşti
Zanesti?s Days
Les Jours de Zarnesti
I Giorni di Zarnesti
Comăna aniversară
Feast at Comana de Jos
Fête à Comana de Jos
Silvoturism la Apaţa
Sylvan Tourism at Apata
Turismo silvico a Apata
Hălchiul în sărbătoare
Businesses and Leisure
Affaires et loisir
Festivalul Cetăţii la Rupea
The Stronghold Festival
Il Festival della Fortezza
Şah internaţional la Predeal
The biggest Chess Contest
La maggior gara scacchistica
Infrastructura de afaceri
Brasov follows the French Model
Brasov suit le modèle français
Campionatul National de Modeling - Ghimbav

Su Brașov Coltura Archivio Ufficio editoriale Contatto

La Fortezza, il Castello ed il Museo





     



Il Comune di Fagaras, appoggiato dal Concilio Locale Fagaras, la Casa Municipale di Cultura Fagaras ed il Centro per la Promozione della Cultura Tradizionale Brasov organizzò, tra il 17-20 Agosto ?I Giorni di Fagaras?, un evento dedicato all?anniversario di 715 anni dalla prima attestazione documentaria della città. La festa fu presenziata da migliaia di spettatori, tra cui turisti romeni e stranieri. La maggior parte degli abitanti che lavorano all?estero tornarono nella Fortezza per partecipare ad un magnifico spettacolo, che incluse una sfilata di costumi medioevali ed uno stupendo sfoggio dei cavaglieri medievali di Brasov e Medias. La manifestazione incluse atresi spettacoli folclorici, concerti, sorprese, fuochi d?artifici e molta birra.

Tragedie e trionfi

La località fu per la prima volta attestata nei documenti medievali nel 1291, sebbene Fagaras sembri essere ancor più vecchia. Lo sviluppo della città, secondo il modello delle città della Transilvania, avverrò all?infuori delle mura della fortezza.
Eretta come punto di difesa nel sud-est della Transilvania, la fortezza Fagaras divenne rapidamente una roccaforte contro le invasioni dei Tartari e dei Turchi. La fortezza e le superfici circondanti entrarono nel 1526 sotto il dominio del voivoda della Transilvania Stefan Mailath, il figlio di un signore romeno. Sotto il comando di Mustafa Pascia, i Turchi attaccarono la fortezza nel 1541, intrappolarono e catturarono il voivoda. Questi morirà 10 anni più tardi, imprigionato nel terribile ergastolo Edicule (Sette Torri). Nel 1599 Michele il Bravo vi fece la sua entrata in trionfo; la vecchia roccaforte gli rimarrà fedele; durante il difficile periodo della sedizione dei nobili, il principe e la sua famiglia vi furono albergati. Il busto in pietra della Donna Stanca, la sua moglie, ubicata all?entrata, ricorda ancora quei tragici momenti.

Residenza dei principi

Tranne brevi interruzioni, la Fortezza fu la residenza dei principi della Transilvania. La stanza della Dieta, collocata al primo piano, albergò quattro reunioni; una di loro fu presenziata dal principe della Valacchia Serban Cantacuzino. Nel 1630, la fossa circondante le mura fu allargata e messa in connessione mediante un canale segreto con il fiume Olt; un ponte levatoio fu costruito all?entrata, facilmente rimovibile in caso di pericolo. Lungo il tempo, le saccaie e le cantine furono transformate in celle dov?erano butati i contadini ribellati. Nessuno riuscì mai a conquistare la fortezza.

Il Museo ?Valeriu Literat?

Il Castello nell?ambito della Fortezza ha 85 vani ed alberga il Museo di Tara Fagarasului ?Valeriu Literat?, amministrato dal direttore Gheorghe Dragota. Insieme ai museologhi che dirige, questi sostiene accanitamente la ripresa del processo di ripristino. Il Museo raccoglie più di 17.000 oggetti, illustrando la storia etnografica ed artistica di Tara Fagarasului; solo il 2% di loro sono contemporaneamente esibiti a turno. Il museo è stato costituito nel 1923, partendo dalla collezione etnografica del professor Valeriu Literat. Nel 1981 cambiò il nome da ?Fortezza di Fagaras? in Museo Tara Fagarasului. Il suo patrimonio è ricchissimo: collezioni archeologiche, armi, numismatica, documenti, vecchi libri romeni, arte plastica, ceramica tradizionale, abiti popolari, iconi sul vetro e vari oggetti artigianali.

Feria d?arte popolare

In quest?occasione, il Comune organizzò intorno alle mura della Fortezza una feria d?arte popolare, che riunì artisti ben noti di Romania e dall?estero. Tra loro si fecero notare Juhos Edith di San Giorgio (quadri in paglia, iconi dipinti nello stile bizantino e catolico), Virginia Dinu di Bistrita Nasaud (canutiglia) Simon Andrei Ioan e Gyorfy Domokos della provincia di Harghita (ceramica di Corund). L?arte è, nella maggior parte dei casi, una tradizione di famiglia, gelosamente custodita e perpetuata lungo le generazioni.

Mostra medievale

La principale attrazione dei Giorni di Fagaras fu la sfilata dei costumi medievali che si svolse nell?ambito delle mura del Castello e della Fortezza, in un ambiente medievale del tutto credibile. L?atmosfera fu ideata e creata dalla Fondazione Culturale ?Negru Voda? di Fagaras, diretta dal professor Florentin Olteanu, che riempie altresì il carico di Grande Cancelliere dell?Ordine Spirituale Negru Voda. Alcune adolescenti indossando abiti medievali personificarono le principesse d?una volta, le mogli de principi che vissero tempo fa nella fortezza. I fuochi, le torce, le immagini medievali proiettate sulle mura sprofondarono tutto nel fascino di un?indimenticabile serata medievale.

Fucine tradizionali

L?Università Nazionale d?Arti di Bucarest insieme alla Fondazione ?Negru Voda? di Fagaras stanno svolgendo un progetto peculiare, sperimentando le tecnologie tradizionali nell?ambito della Fortezza. L?argomento della ricerca: ?Lo Spazio ? Fuoco ed Acqua? nella Roccaforte Fagaras. Un architetto, vari artisti plastici ed alcuni studenti lavorano nell?ambito del progetto, appoggiato dal Comune Fagaras ed il Museo Tara Fagarasului. La fucina e la fucinazione tradizionale attirarono molti visitanti; le dimostrazioni dei fabbro-ferrai discesi dal Medioevo rese ancor più autentico lo sfoggio delle principesse.






PROMO




Copyright © Fundatia Umana
Created by S.C. Twin SoftWare S.R.L. Braşov